Post più popolari

giovedì 24 giugno 2010

le lacrime

Quando, sbandito dal nido dell'eterno
il primo uomo
passava stupefatto
e pensoso per bosco e su campi,
lo tormentavano- come un rimprovero-
la luce, il cielo, le nubi-
e da ogni fiore
lo saettava con un ricordo il paradiso-
E l'uomo, il primo, il ramingo, non sapeva piangere.

Un giorno, oppresso dall'azzuro troppo terso
della primavera,
con cuor di fanciullo il primo uomo
cadde col viso nella polvere della terra:

"Signore toglimi la vista
o se e' in tuo potere,
fammi ragnatela agli occhi con un velo,
onde piu' non veda
ne fiori, ne cielo, ne i sorrisi d'Eva, ne le nuvole
poiche', lo vedi-
la loro luce mi fa male."

E allora il Pietoso, in un attimo di clemenza,
gli dette - le lacrime.
Lucian Blaga
(trad.Rosa Del Conte)
(foto Dinu Radulescu)
Postato da Monik